Domenica 9 dicembre “A Nudo” di e con Davide Cùccuru @ Teatro Dravelli di Moncalieri

Santibriganti Teatro in collaborazione con la Fondazione Dravelli presenta FERMATA BENGASI – Una piazza italiana Rassegna di teatro contemporaneo – Realtà indipendenti piemontesi 1° edizione – novembre 2018 / aprile 2019

La rassegna “Fermata Bengasi” dopo appuntamenti di musica e stand up teatrali, col suo quarto appuntamento cambia registro proponendo “A Nudo“, un monologo di Davide Cùccurru, che affronta argomenti molto attuali, quali sono l’intolleranza, il pregiudizio e l’omofobia.

La storia

Due ventenni, Pablo e Abel, complice un lavoro stagionale si incontrano nel 1994, in un paese volutamente non precisato. Con grande sorpresa di entrambi, nell’isolamento dell’alta montagna, inciampano nel sesso. La scusa? Una birra di troppo. Nell’adolescenza tutto corre a cento all’ora si sa, e così la passione presto diventa vero amore.

Ma chi lo riconosce come tale?

Note

Raccontiamo una storia. La storia di un amore vero. Ostacolato, osteggiato dagli altri, da forze esterne. O da spinte interne, da timori nascosti nella mente. Un amore che si schianta contro le false opinioni, le intolleranze, il terrore di dire al mondo chi si è.

Difficile combattere il pregiudizio che si annida nella cultura e nell’ignoranza, nella grande città e nel piccolo borgo.

Nella nostra storia chi ha il coraggio di esporsi, di vivere a testa alta fa una brutta fine, e chi non ce l’ha si salva. Ma a che prezzo? Il prezzo del rimpianto, del rimorso che non ti lascia più.

Resta solo la consapevolezza che uniti si sarebbe potuti andare lontani, ci si poteva guardare le spalle l’un l’altro. Invece il compromesso e la paura portano a pagare il prezzo più alto: non vive il cuore e non sopravvive il corpo. Un monologo che punta dritto al cuore e che nasce da suggestioni raccolte dal film “Brokeback Mountain” di Ang Lee.

 

Teatro Dravelli Via Praciosa 11,  Moncalieri – Torino

Domenica 9 dicembre   ore 19.45

“A Nudo

di e con Davide Cùccuru

messa in scena di Maurizio Bàbuin

www.santibriganti.it

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*