Alla scoperta di Parigi

Ma cosa avrà mai Parigi di così bello? Cosa sarà davvero quel “je ne sais quoi” che affascina milioni di visitatori ogni anno? Perché la capitale francese incanta e ammalia da sempre? Bene, è arrivata l’ora di scoprirlo. Agosto è ormai alle spalle e, con lui, il caldo afoso, le interminabili code e i prezzi esorbitanti. Settembre invece è il momento giusto per concedersi quella vacanza tanto desiderata, l’epoca migliore per prendersi le tanto meritate ferie. E la Ville Lumiere è la città ideale per un bel viaggio, tanto più che con i Prezzi Mini di iDBUS, viaggiare per esempio da Milano a Parigi è davvero facile e conveniente. Ecco allora una lista delle cinque bellezze della capitale francese assolutamente da non perdere.

Tour Eiffel

Avere più di cent’anni e non dimostrarli. La Tour Eiffel è il simbolo della città e l’emblema di tutta una nazione ed è impossibile non vederla, ovunque vi troviate. Salire i suoi 1665 scalini per raggiungere la cima è un’esperienza da raccontare ai nipotini. E se la forma fisica non è il vostro forte, prendete gli ascensori e non perdetevi la vista mozzafiato dall’alto dei suoi 300 metri di ferro e ingegno.

La Cattedrale di Notre-Dame

Costruita tra il 1163 e il 1245 sull’isola al centro della Senna, Notre Dame è una delle più antiche cattedrali gotiche del mondo. Gli affreschi, le statue e le pitture rendono l’interno uno scrigno di bellezze artistiche. Ma forse la visita più affascinante è quella all’interno delle torri della facciata: è lì che si trova il nascondiglio di Quasimodo, il “Gobbo” più famoso della letteratura.

L’Arco di Trionfo

L’Arc de Triomph è, insieme alla Torre Eiffel, il monumento più rappresentativo di Parigi. Con un’altezza di 50 metri e una base di 45 metri per 22, quest’opera celebra le vittorie dell’esercito francese guidato da Napoleone, che ne ordinò la costruzione nel 1806. L’architetto incaricato dei lavori, Jean-François Chalgrin, ci mise trent’anni per vedere la sua opera conclusa, ma da allora, sotto l’arco è passata buona parte della recente storia francese.

Il Museo del Louvre

Conosciuto per essere la casa della Gioconda, il Louvre è probabilmente il museo più famoso del mondo. Per visitare tutte le sue stanze e collezioni probabilmente bisognerebbe restarci un mese intero. Eppure, è innegabile il fascino magnetico che esercita si chiunque ami e apprezzi l’arte, in tutte le sue forme e di tutte le latidudini. Qui sono conservate le opere di tutti gli artisti più importanti, dall’antichità al giorno d’oggi. Bisogna solo fare attenzione a non essere colpiti dalla sindrome di Stendhal…

Le Sacré Coeur e Montmartre

Situata sulla cima della collina di Montmartre, la basilica del Sacré Coeur è una gioia dell’architettura moderna. Tutt’intorno, poi, si estende il quartiere reso famoso dagli artisti e gli intellettuali più importanti del ‘900: nei suoi caffè si incontravano Picasso, Modigliani o Dalì. La zona conserva ancora quel fascino bohemienne che l’ha resa unica al mondo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*